• Stefano Campolo

United mette ragazzino su volo sbagliato

[vc_row][vc_column css=”.vc_custom_1447931272021{padding-right: 12% !important;padding-left: 12% !important;}”][media image=”24945″][vc_column_text]

B777-300 United al decollo (photo credit United Airlines)

[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”di Stefano Campolo” font_container=”tag:h6|font_size:16|text_align:left|color:%2310b8c7″ use_theme_fonts=”yes” link=”url:https%3A%2F%2Ftwitter.com%2Fpartodomani||target:%20_blank”][vc_column_text][/vc_column_text][vc_column_text]Era atteso all’aeroporto di Stoccolma ma Anton Berg, 14 anni, è stato imbarcato erroneamente su un volo per Dusseldorf in Germania. L’errore è stato compiuto all’aeroporto di Newark Liberty dagli assistenti di terra di United che avevano in carico l’adolescente. Il giovane viaggiava con l’assistenza come minore non accompagnato – per la quale la madre aveva pagato 150 dollari – ed era partito da Raleigh, nel Nord Carolina, con destinazione la capitale svedese. All’aeroporto di New York ha fatto scalo per prendere il volo intercontinentale verso l’Europa, ma è stato imbarcato su un aereo di Eurowings, compagnia low cost del gruppo Lufthansa invece che sul volo della Scandinavian Airlines per Stoccolma.

Il ragazzo si è reso conto che tutti parlavano tedesco e si è accorto dell’errore durante la fase di rullaggio. Ha mandato un messaggio di testo alla madre che ha cercato senza successo di telefonare a United e ha finito per twittare qunto stava accadendo nel tentativo disperato di attirare l’attenzione. Una mossa riuscita e pochi minuti dopo l’aereo ha fatto dietrofront per tornare al terminal.

Il disguido ha impedito all’adolescente di prendere il volo corretto per Stoccolma, partito nel frattempo, ma United ha provveduto a riprenotare su un volo per Copenhagen e da lì alla capitale svedese.

Il problema si è verificato a causa di una carta d’imbarco emessa in modo errato dal medesimo fornitore di servizi che gestisce sia Eurowings che SAS. Al ragazzo è stata data erroneamente una carta d’imbarco Eurowings invece di una per SAS.

La United ha detto in una dichiarazione: “La sicurezza e il benessere di tutti i nostri clienti è la nostra priorità assoluta, e siamo stati in frequenti contatti con la famiglia del giovane per confermare la sua sicurezza e chiedere scusa per questo problema”.[/vc_column_text][separator width=”200px” height=”2px” color=”#5b5b5b”][/vc_column][/vc_row]

#assistenza #newark #united #volosbagliato

Iscriviti alla newsletter

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale

©2020 di Partodomani | scritto con cura da Stefano Campolo | Privacy Policy | Termini e Condizioni