{text-decoration-color: #13B6C5;}
 
  • Stefano Campolo

Prenotazione voli, 7 miti da sfatare


Ancora una breve guida per cercare di districarsi nel ginepraio delle tariffe aeree e il proliferare delle leggende metropolitane. Con la ripresa, se pur lenta, del trasporto aereo, sono ricominciate ad arrivarmi domande del tipo: 'Costa meno comprare il biglietto di notte?', 'Tre settimane di anticipo sono sufficienti per avere lo sconto?', 'È vero che l'acquisto sul sito della compagnia aerea costa il 10 per cento in più', e via fantasticando.


Altre volte ho provato a spiegare anche con l'aiuto di esperti la difficoltà di applicare un metodo certo per ottenere biglietti a tariffe molto basse. Le variabili in gioco sono troppe e non tutte controllate da esseri umani, visto l'impatto che orami le tecnologie digitali hanno sul settore.


Proviamo a fare ordine.


Mito n. 1: più tardi compro il biglietto, più sarà costoso.

Risposta: questo è vero spesso, molto spesso, diciamo il 98 per cento delle volte.


Per ogni volo e per ogni classe sono previste fasce di prezzo con una quota di posti disponibili. Ad esempio, per 250 posti in economy ce ne sono 10 disponibili al prezzo più basso. I successivi 40 sono un po' più cari e a seguire i prezzi continuano a salire fino a raggiungere la fascia massima. Quindi, più tardi, cioè più vicino alla data di partenza, avverrà l'acquisto meno possibilità ci saranno di trovare i biglietti più economici.


Questo sistema, è legato alla gestione del rendimento e significa che due persone sedute una accanto all'altra nella stessa classe con esattamente lo stesso servizio potrebbero aver pagato prezzi molto distanti tra loro.


Alcuni affermano che è necessario acquistare il biglietto con un numero specifico di giorni di anticipo per ottenere la tariffa migliore, talvolta anche siti specializzati lo fanno, ma è falso. Quel momento varia in base a numerosi fattori tra cui la compagnia aerea che offre il servizio, la destinazione, il periodo del viaggio e, naturalmente, la classe prescelta.


Quindi per il restante 2 per cento delle volte i prezzi dei biglietti scendono? È possibile, anche se non molto comune o automatico, e non tutte le compagnie aeree lo fanno. Un volo che non è completamente pieno costa alla compagnia aerea un sacco di soldi. Ricordiamoci che il carburante incide tra il 40 e il 50 per cento dei costi operativi di un volo. Pertanto, in alcuni casi i prezzi possono scendere alcuni giorni prima della partenza. Quindi è assolutamente possibile trovare un biglietto più conveniente acquistando all'ultimo minuto. In genere l'offerta non si trova casualmente, ma è la stessa compagnia aerea ad avviare una promozione attraverso la pubblicità digitale e i canali di vendita online e offline.


La vera domanda è se si accetta di correre il rischio di non prendere posto per risparmiare, forse, qualche euro. Senza nemmeno sapere se la compagnia aerea abbasserà il prezzo all'ultimo minuto.

Consiglio: prenotare il volo il prima possibile. In genere, prima è, meglio è.


Mito n. 2: se compro il biglietto nel fine settimana, sarà più costoso.

Risposta: questo è per lo più vero.


Secondo il principio della gestione del rendimento - il sistema che consente a una compagnia aerea di calcolare il prezzo più alto che un passeggero è disposto a pagare in base alla cronologia delle vendite e alla domanda - il fine settimana ha un picco di domande. Naturalmente, dipende dalla compagnia aerea, dalla destinazione e con quanto anticipo si prenota. Ma, in generale, l'acquisto nel fine settimana o nelle ore di punta costa di più. Inoltre, i posti cancellati tornano in vendita nei sistemi digitali il martedì. Ecco perché è uno dei giorni migliori per prenotare un volo.


Quindi, in quale giorno della settimana bisognerebbe acquistare il biglietto?


Consiglio: cercate il vostro volo di martedì o mercoledì, idealmente tra mezzanotte e le 7 del mattino. Non vi aspettate di trovare prezzi stracciati, ma con un po' di fortuna e su specifiche tratte è possibile risparmiare qualche decina di euro.


Mito n. 3: viaggiare nel fine settimana costa di più che durante la settimana

Risposta: questo vale per i passeggeri di economy.


Per motivi di lavoro e di scuola, la maggior parte delle persone parte e torna dalle vacanze nel fine settimana. Chi viaggia per turismo lo fa a spese proprie, al contrario dei dipendenti delle aziende che si muovono per lavoro e spesso hanno i biglietti pagati in Premium o in Business. Quindi la classe preferita dai turisti e dalle loro famiglie è l'economica. Di conseguenza, i prezzi salgono in base ai picchi di domanda: il weekend.


Per la Business Class è vero il contrario. I posti in Business Class vengono spesso venduti ai passeggeri che viaggiano per lavoro. Pertanto, sono molto richiesti dal lunedì al venerdì. I biglietti in Business Class sono quindi generalmente più costosi durante la settimana rispetto al fine settimana, in particolare il lunedì e il venerdì che sono i giorni di partenza e di rientro. Alcune destinazioni, ad esempio Bruxelles in Europa, generano grandi flussi di pendolari settimanali regolari. In questi casi, i voli più cari verso la capitale europea li riscontriamo la domenica sera.


Alcuni servizi online offrono idee e consigli di viaggio a cominciare dal momento in cui partire. Come Where&When che fornisce informazioni sul momento migliore per prenotare e viaggiare, tenendo conto dell'aeroporto di partenza e di arrivo, del periodo dell'anno e del budget disponibile.


Allora, qual è il momento migliore per prenotare per ottenere il miglior prezzo?


Consiglio: per i voli in economy, viaggiare nei giorni feriali, idealmente tra martedì e giovedì. Più le tratte sono lunghe più i risparmi saranno evidenti.


Mito n. 4: acquistare un biglietto direttamente sul sito web della compagnia aerea è sempre più conveniente

Risposta: è spesso vero.


Le compagnie aeree utilizzano molti canali di vendita, alcuni proprietari, come il sito web, altri esterni quali agenzie di viaggio, motori di ricerca che comparano i costi, agenti digitali, ecc. Per alcune destinazioni e durante determinati periodi, le compagnie aeree a volte fanno accordi con un sito di comparazione voli o un agente online. Vendono loro un pacchetto di posti a prezzo ridotto per invogliare i clienti a prenotare tramite una piattaforma diversa dal proprio sito web. Altre volte, preferiscono vendere i posti per un volo per il quale c'è una scarsa domanda stipulando una partnership temporanea con un sito o un agente di confronto dei voli.


È esattamente lo stesso principio di un supermercato, dove a volte alcuni articoli sono in vendita per promuovere un marchio o per eliminare le scorte. Ma questo non avviene automaticamente. Come sempre, molto dipende da fattori che non vengono mai divulgati al grande pubblico.


Il consiglio è di confrontare sempre i prezzi tra le agenzie di viaggio online, un sito di comparazione voli e quelli praticati direttamente dalla compagnia aerea.

La comparazione va fatta per tariffe identiche, se includiamo un bagaglio in stiva e un pasto da una parte, dobbiamo farlo anche dall'altra, così per gli stop over e qualsiasi altro servizio aggiuntivo.


Inoltre, bisogna assicurarsi che l'agente di viaggio online non aggiunga costi nascosti come commissioni (quelle sulle carte di credito sono vietate dalla normativa europea). Alcune agenzie di viaggio online tendono a pubblicare un prezzo artificialmente basso a cui applicano 10-15, a volte 30 euro di generiche commissioni al momento del check-out.


Mito n. 5: l'acquisto di un biglietto tramite un sito di confronto dei prezzi o un agente costa sempre di più

Risposta: falso.


I siti di confronto e gli agenti a volte hanno accordi con le compagnie aeree che consentono loro di vendere i biglietti al di sotto di quello che offrono loro stessi.


Il vantaggio è per entrambe le parti: la compagnia aerea vende un gran numero di posti in una volta sola e non deve più preoccuparsene, in particolare per i voli che sono poco frequentati.

I siti di confronto o agenti online vendono questi posti a prezzi stracciati, talvolta persino in perdita, ma compensano vendendo altri voli più redditizi, ad esempio la seconda tratta di un volo con scalo.


Consiglio: come regola generale, più grande è l'agente o il sito di confronto, più partner avrà. Conviene quindi controllare i prezzi sui siti più conosciuti. E, come sempre, controllare anche quello con la compagnia aerea.


Mito n. 6: le commissioni di transazione per i metodi di pagamento sono truccate

Risposta: falso, ma è necessaria una precisazione.


Ci sono commissioni di transazione che si applicano quando paghi online e differiscono a seconda del metodo di pagamento utilizzato. La materia è stata regolamentata in Europa, impedendo ai broker o agli agenti di richiedere commissioni di transazione a loro piacimento.


Consiglio: se possibile, cambiare metodo di pagamento. Inoltre, a volte vale la pena ottenere un nuovo mezzo di pagamento e risparmiare le commissioni di transazione al momento del pagamento.


Mito n. 7: non si ottiene mai un buon affare quando si acquista un biglietto all'ultimo minuto

Risposta: è spesso così, ma...


C'è un solo sistema centrale che gestisce l'emissione di biglietti di una compagnia aerea. Ovunque si acquisti il ​​biglietto (compagnia aerea, agente o sito di confronto voli), è quel sistema che gestisce la disponibilità e le prenotazioni. Solo una piccola parte dei biglietti è disponibile al miglior prezzo per ogni volo. Una volta esauriti questi, si passa alla tariffa successiva e così via, fino agli ultimi posti disponibili, che sono i più cari. Col passare del tempo, i biglietti diventano sempre più costosi. Quindi, la maggior parte delle volte è meglio prenotare il prima possibile per ottenere il miglior prezzo.


Tuttavia, a volte può essere utile aspettare fino all'ultimo minuto. Ovviamente, ciò non sarà sempre possibile, ma se:


- Le date sono flessibili;

- La destinazione è flessibile;

- La programmazione del viaggio è indifferente


In questo scenario, è possibile prenotare un pacchetto turistico per ottenere un biglietto economico, sia tramite un'offerta dell'ultimo minuto da un'agenzia di viaggio che da un sito di aste per le vacanze. In entrambi i casi si acquista il volo e la sistemazione in albergo.


Ma a volte si può trovare solo il volo a un prezzo più conveniente all'ultimo minuto. Questo vale quando una compagnia aerea sa che un dato volo sarà abbastanza vuoto. Per evitare di far volare un aereo vuoto (che è molto costoso per la compagnia aerea), i prezzi dei biglietti vengono abbassati, generalmente entro 7 giorni prima del volo.


Allora come trovare un volo economico all'ultimo minuto?


Suggerimenti per ottenere biglietti più economici:


Modificando la data di partenza o di ritorno di alcuni giorni, a volte si fanno risparmi enormi. I motori di prenotazione mostrano più date contemporaneamente, il che rende più facile trovare la tariffa migliore. Confrontare il costo complessivo del volo e hotel con quelli offerti dalle agenzie di viaggio online o dai siti di aste per le vacanze: a volte le migliori offerte possono essere ottenute con un pacchetto hotel + volo.

Invece di prenotare un volo di andata e ritorno, controllare il prezzo per due tratte singole. Può risultare più economico acquistare due biglietti separati invece di un biglietto di andata e ritorno, in particolare con le compagnie Low Cost.


Chi ama il rischio, può infine affidarsi alla famigerata tecnica denominata Hidden City Ticketing. Ma questa è davvero tutta un'altra storia.