• Stefano Campolo

Ogni aereo carica più di 7.000 oggetti

[vc_row][vc_column css=”.vc_custom_1447931272021{padding-right: 12% !important;padding-left: 12% !important;}”][media image=”23457″][vc_column_text]

Infografica di sintesi con tutto quello che vola in ogni aereo (photo credit British Airways Media Centre)

[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”di Stefano Campolo” font_container=”tag:h6|font_size:16|text_align:left|color:%2310b8c7″ use_theme_fonts=”yes” link=”url:https%3A%2F%2Ftwitter.com%2Fpartodomani||target:%20_blank”][vc_column_text][/vc_column_text][vc_column_text]Dal vino alla carta igienica, dai kit di soccorso ai beni di lusso. Ogni volta che un aereo prende il volo porta con se, oltre ai passeggeri e ai loro bagagli, migliaia di oggetti necessari per garantire il servizio a bordo. Nella stiva poi viaggia di tutto: gadget tecnologici, verdura e imperdibili riviste sulla famiglia reale attraversano l’Atlantico. Gran parte di questo materiale viene caricato e scaricato ad ogni scalo. British Airways ha fatto il conto e l’elenco di quanti e quali oggetti compongono il corredo indispensabile per la media dei suoi aerei. La sintesi dei risultati di questa ricerca è nell’infografica pubblicata sopra.

In media sono oltre 7.000 gli oggetti caricati su uno degli 850 voli della British Airways per soddisfare i clienti:

  1. Ciò comprende 798 bicchieri, 388 bottiglie da un quarto di vino, 350 sacchetti di salatini, 78 rotoli di carta igienica e 282 coperte.

  2. Il carico comprende accessori, frutta, verdura e prodotti farmaceutici.

  3. Lo studio ha anche rivelato che quasi la metà dei clienti viaggia da sola e oltre un quarto viaggia in coppia.

Un Boeing 747 che opera da Heathrow a New York JFK è caricato con oltre 7.000 articoli, molti dei quali devono essere scaricati e ricaricati prima di ogni volo. Nell’inventario sono incluse 101 bottiglie da un litro e 388 bottiglie da un quarto di vino, 293 copri poggiatesta, 350 confezioni di salatini, 78 rotoli di carta igienica, cinque kit di primo soccorso e fino a circa 800 articoli di biancheria da letto.

Lo studio ha anche esaminato il modo in cui le persone volano. In un anno medio (lo studio ha preso in considerazione i viaggi dal 1° gennaio al 31 luglio 2018) uno su due (47%) viaggia da solo, mentre il 27% viaggia in coppia. Circa il 70% viaggia per svago, mentre il 28% viaggia per lavoro.

Per coloro che si sono sempre chiesti cosa stia volando nella stiva sotto di loro oltre alle valigie, ecco la risposta di British: nel 2018, il 26 per cento delle merci volate nella stiva era costituito da beni di valore come prodotti di moda, smartphone o tablet. Mentre il cinque per cento del carico era carico specialistico come animali vivi o opere d’arte di alto valore, il quattro per cento era costituito da prodotti deperibili come lamponi dal Kenya o lattuga dagli Stati Uniti e il tre per cento del carico era costituito da prodotti farmaceutici a temperatura controllata e vaccini salvavita. Alcune delle spedizioni più strane dell’anno includono Cognac da Bordeaux a Kuala Lumpur, lattuga di emergenza da Los Angeles per fronteggiare la scarsità verdura prodotta nel Regno Unito a causa del caldo e riviste speciali sui matrimoni reali inviate dal Regno Unito agli Stati Uniti.

Alla lista degli articoli di bordo, British Airways ha aggiunto di recente nuovi champagne e spumanti inglesi per i clienti che viaggiano in First Class e Club World. LA compagnia aerea investirà nei prossimi cinque anni 4,5 miliardi di sterline per rinnovare i propri prodotti. Entro il 2023, 128 aerei impiegati nel lungo raggio saranno dotati delle migliori tecnologie di wi-fi, di nuovi interni in ogni classe e prese di corrente in ogni posto. In arrivo anche 72 nuovi aerei.[/vc_column_text][separator width=”200px” height=”2px” color=”#5b5b5b”][/vc_column][/vc_row]

#carico #oggetti

Iscriviti alla newsletter

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale

©2020 di Partodomani | Scritto con cura da Stefano Campolo | Privacy Policy | Termini e Condizioni