• Stefano Campolo

Migliaia di aerei fermi in Europa

La drastica riduzione del traffico dovuta alla pandemia da Coronavirus ha costretto molti operatori aerei a ritirare dal servizio una parte significativa della loro flotta, sia temporaneamente che definitivamente. L'analisi di questi massicci atterraggi di aeromobili in tutta Europa nel cruscotto sottostante offre un'idea e una prospettiva sull'entità dell'impatto sul settore delle compagnie aeree, con oltre 6.000 aeromobili atterrati in Europa ad aprile e maggio.

Il paese che ha fermato il maggior numero di aerei è la Gran Bretagna, mentre le aree di parcheggio temporaneo privilegiate sono negli aeroporti spagnoli, in particolare a Teruel. Tra le compagnie che hanno dovuto fermare più aerei ci sono Ryanair, Lufthansa e British Airways.


La cronologia mostra come la maggior parte degli atterraggi sia avvenuta nella seconda metà di marzo, mentre si osserva una netta ripresa dall'inizio di giugno, con progressivamente più aeromobili tornati a volare nell'area EUROCONTROL.